Ajax PRO: funzionalità e primi passi

La nostra nuova app per impiantisti professionisti serve a definire i concetti di utente e PRO. Ora ognuno ha il proprio strumento separato per gestire un sistema di sicurezza, con un diverso set di funzioni.
Per ora, le applicazioni sono simili sotto molti aspetti, ma continueremo a svilupparle, aggiungendo funzionalità specifiche. Questo avviene grazie alle idee che raccogliamo regolarmente dagli utenti di Ajax e dagli istituti di vigilanza ai quali si affidano per il monitoraggio dei loro sistemi.

Chi se ne occupa?

Con la nuova app, sia un utente che un impiantista professionale possono operare simultaneamente come amministratori dell’hub.

Pros
Gli utenti sono i proprietari di un sistema che hanno collegato l’hub a una Centrale Ricezione Allarmi o lo utilizzano per l’automonitoraggio. In precedenza, l’utente doveva cedere la totalità dei propri diritti di amministratore all’istituto di vigilanza, mentre ora può operare come amministratore con gli stessi diritti di accesso di un PRO.
Gli utenti si dividono in tre tipologie: amministratori con pieni diritti di amministrazione, amministratori con diritti di amministrazione limitati e utenti ordinari. Gli amministratori con pieni diritti possono controllare e configurare il sistema completamente. Gli amministratori con diritti limitati possono controllare che il sistema sia inserito, modificare le tipologie di notifiche e invitare altri utenti, ma non hanno accesso alle impostazioni del sistema. Gli utenti ordinari possono solamente inserire/disinserire il sistema, utilizzare il pulsante di allarme e ricevere le notifiche di allarme. Gli amministratori con pieni diritti di accesso possono anche, su richiesta, accedere alle impostazioni PRO o revocare le autorizzazioni.

  • Amministratore con pieni diritti
  • Amministratore con diritti limitati
  • Utente ordinario
Inserire/disinserire il sistema + + +
Configurare le tipologie di notifiche di allarme + +
Disattivare il pulsante di allarme +
Disattivare il monitoraggio video +
Aggiungere stanze, rilevatori, impostazioni di sistema e test dei dispositivi +
Aggiungere e rimuovere utenti + +
Assegnare agli utenti pieni diritti di amministrazione +
Aggiungere e rimuovere un PRO +
Autorizzare e revocare l’autorizzazione all’accesso di un PRO alle impostazioni +

Un PRO è un impiantista professionista o un addetto di un istituto di vigilanza. Vi sono due tipi di utenti PRO: utenti PRO con pieni diritti di accesso e utenti PRO con accesso limitato: questi ultimi non hanno accesso alle impostazioni dell’hub. Solamente i proprietari dell’hub con pieni diritti di amministrazione e gli utenti PRO con pieno accesso possono a loro volta fornire l’accesso alle impostazioni e alle altre funzioni PRO.
Il proprietario dell’hub può fornire pieno accesso illimitato alle impostazioni di sistema o accesso temporaneo per una, due, quattro o otto ore. Allo scadere di tale finestra temporale, i diritti aggiuntivi saranno automaticamente revocati.

  • Utenti PRO con pieni diritti
  • Utenti PRO con diritti limitati
Inserire/disinserire il sistema +
Configurare le tipologie di notifiche di allarme +
Disattivare il pulsante di allarme +
Disattivare il monitoraggio video +
Aggiungere stanze, rilevatori, impostazioni di sistema e test dei dispositivi +
Aggiungere e rimuovere utenti +
Assegnare agli utenti pieni diritti di amministrazione +
Autorizzare e revocare i diritti di accesso agli utenti alle impostazioni +
Aggiungere e rimuovere un PRO +
Autorizzare e revocare l’autorizzazione all’accesso di un PRO alle impostazioni +

Nota bene che il numero di utenti PRO dipende dalla quantità totale di utenti hub (fino a 50 per Hub e Hub 2, fino a 99 per Hub Plus, 200 per Hub 2 Plus). Tale cifra ha implicazioni per tutti gli utenti: PRO, amministratori e utenti ordinari.


Presentazione di Ajax PRO: uno strumento universale per gli installatori professionisti


Per iniziare

È necessario creare un account PRO. Per farlo, andare sulla schermata iniziale dell’applicazione e inserire il proprio nome, numero telefonico, indirizzo e-mail e creare una password. È possibile utilizzare lo stesso indirizzo e-mail in entrambe le app, ma il processo di registrazione dovrà essere completato nuovamente. Attenzione: questo avviene esclusivamente per gli impiantisti professionisti e gli addetti dell’istituto di vigilanza. Poiché i proprietari del sistema hanno un’applicazione per smartphone separata per gli utenti, non è necessario che effettuino la registrazione ad Ajax PRO.

Aggiungere utenti dell’hub

Per i nuovi clienti, un PRO può fornire il proprio indirizzo email e un utente può aggiungere tale impiantista al proprio hub. Gli impiantisti professionisti hanno pieno accesso a tutte le impostazioni dell’hub per 8 ore. Allo scadere di tale finestra temporale, si applicheranno restrizioni all’accesso e il pieno accesso potrà essere ripristinato esclusivamente dopo una seconda richiesta.

ajax pro app
I clienti preesistenti che sono già connessi a una Centrale Ricezione Allarmi devono essere trasferiti sulla nuova applicazione. Per farlo, assegnare un account PRO all’hub nell’applicazione dell’utente. Sarà necessario inviare un invito all’indirizzo e-mail utilizzato per registrare l’account PRO. Dopo aver completato questa operazione, all’interno dell’app PRO saranno visibili l’hub e i rilevatori e sarà possibile configurare i livelli di accesso degli utenti.

ajax pro app
Dopo aver trasferito gli hub dei clienti preesistenti sull’applicazione Ajax PRO, non sarà necessario riconfigurare il sistema, poiché tutti i parametri saranno già salvati.

Ricapitolando

Gli ingegneri, gli impiantisti professionisti e gli istituti di vigilanza hanno ora ricevuto le funzionalità dell’applicazione per smartphone che avevano richiesto. Con il tempo, vi saranno inoltre funzionalità dell’app sempre più utili.

Velocità. Gli impiantisti professionisti non hanno più bisogno di restare a guardare lo schermo del proprio smartphone per 40 minuti nell’attesa delle informazioni aggiornate su centinaia di hub cliente. La nuova applicazione aggiorna le informazioni di configurazione solamente quando si visualizzano le impostazioni di uno specifico hub e non tutti i dispositivi nel medesimo tempo (come avveniva in precedenza).

Semplicità. La configurazione da remoto semplificherà la manutenzione, rendendo possibile apportare modifiche nel percorso verso un oggetto monitorato. Una volta in loco, basterà assicurarsi che il proprietario del sistema sia soddisfatto del servizio.

Praticità. Ora gli utenti e gli impiantisti hanno due applicazioni separate. La modifica delle impostazioni di sicurezza dipende dai diritti di accesso di uno specifico utente.

Se noti degli errori ortografici, seleziona il testo e premi Ctrl + Invio

Notifica di errore ortografico

Il testo seguente sarà inviato ai nostri revisori: